Connettiti con noi

Italia

Il feat che vorrei: Tony Effe – DaBaby

Fantasticare non costa nulla. Il Fantino e DaBaby, nonostante le differenze, potrebbero dare vita ad un interessante cortocircuito.

Nel 2019 la DPG ha preparato in modo intelligente il terreno alle sue prossime mosse. Stanno facendo discutere i segnali di riavvicinamento di Side Baby alla Gang, alimentati dall’entusiasmo per questo nuovo anno, ormai ribattezzato “il nuovo 2016”. Come e se tutto questo sfocerà in un’effettiva “reunion”, lo capiremo col tempo.

PROVE DA SOLISTI


La scelta di concedersi parentesi soliste sembra aver giovato a tutti i membri, riaccendendo la curiosità per il post “Trap Lovers”.

Sullo spessore raggiunto da Sick Luke c’è poco da dire: il joint album con Mecna parla da sé.

Guarda ora: ESSE Magazine x Mecna & Sick Luke

Le performance di Pyrex hanno strappato molti consensi esterni alla fan base del Principe, dando così nuova linfa alla sua crescita.

Guarda ora: Non sto più in zona

Anche Wayne Santana e Tony Effe si sono fatti sentire con decisione.

Guarda ora: Glock

IL PROSSIMO TONY


È proprio il Fantino ad aver pronta la prossima “mazzettata” per fan e hater (“4L”). L’assaggio concesso su IG è perfettamente coerente con lo spirito del “nuovo 2016”, incarnato dalla scena che segnò il cambio di passo in quel periodo storico.

View this post on Instagram

DIFFIDA DALLE IMITAZIONI 🎰 4L FEAT ??

A post shared by TONY $O$A (@tonyeffebaby777) on

Si sente infatti l’eco di quella fetta di immaginario trap importato nel game tricolore dalla DPG. Ovviamente gli aficionados di lunga data della Dark, solo a sentir parlare di padelle, fremono.

Lo stesso Tony sembra aver trovato un compromesso di forma, tra il suo stile attuale e quello della trilogia: un ibrido che potrebbe davvero premiare il rapper e la DPG con due ruoli da protagonisti in questo anno solare.


Il collettivo romano vorrà sicuramente dire la sua anche in termini di espansione internazionale, visto l’ampio orizzonte di possibilità che il mercato ha aperto e le recenti collaborazioni (come GASHI e SosMula).

Ascolta ora: Trap Lovers (Reloaded)

DABABY

Disinteressiamoci per un attimo del ft. che ci sarà in “4L”. Immaginiamo il “nuovo” Tony al gioco del fanta-featuring per un futuro prossimo. Se parliamo di convivenza sul sound e di prova stilistica, il flow galoppante di DaBaby è una scelta interessante. Un mix di drip ed esecuzione, una ricetta icy e spiazzante, grazie anche a due rappati agli antipodi.

Guarda ora: BOP on Broadway


Il rapper di Charlotte si è affermato prepotentemente negli ultimi mesi attraverso un disco (“Kirk”) convincente sotto tutti i punti di vista, senza privarsi né di hit da classifica né di prove liriche più intime. Ancor prima del disco, un’escalation senza pari: “Blank Blank”, “Baby on Baby”, una serie di featuring azzeccati e l’onnipresenza nella maggior parte dei dischi statunitensi più importanti (compreso quello di Post Malone).

Guarda ora: Walker Texas Ranger

A colpire, oltre alla musica, un personaggio forte e riconoscibile, istrionico, confident, per certi versi dissacrante, capace di riportare al centro i progetti video come pochissime rapstar di questi tempi hanno il coraggio di fare. Non si tratta soltanto di coinvolgere youtuber, fenomeni di Instagram e perfino i JABBAWOCKEEZ, ma di ridare appeal al già visto (denaro e donne), creare sano scompiglio e trovare nuove formule di entertainment anche a basso budget.

DISSACRARE

Ogni videoclip di Dababy ingaggia e diverte: un punto di forza su cui artisti come Eminem (pensiamo a “Without me”) hanno costruito parte della propria fortuna. DaBaby in primis intrattiene, e lo fa rimanendo credibile. Soprattutto perché, bisogna riconoscerlo, è un mostro di bravura tecnica. Il suo XXL cypher è stato, non a caso, uno dei più convincenti.

Guarda ora: XXL CYPHER


Da questo punto di vista, la Dark (quindi lo stesso Tony) aveva fatto qualcosa di simile in Italia, spingendo ascoltatori e semplici curiosi a vivere l’esperienza DPG a 360, investendo nei particolari, nell’estetica, negli slogan e perfino nei meme, mantenendo sempre la credibilità necessaria per quello che rappresentavano, giocando poi con abilità sul confine tra parodia di una dimensione artistica e rappresentazione consapevole della stessa.

Insomma, la Dark della trilogia, piaccia o meno, ha spinto autenticamente quel modo specifico di fare e vivere un certo tipo di trap. Non a caso, quei progetti sono sopravvissuti al tempo. Se oggi si ripensa al biennio 2015/2016, TDA o “Crack Musica” non possono mancare al bigino dell’appassionato intenzionato a farsi un’idea degli sviluppi del movimento in quel periodo.

Ascolta ora: Crack Musica


La capacità di essere dissacranti accomuna DaBaby e Tony. Ben inteso, mondi e profili diversissimi. Ma il fanta-featuring rende plausibile l’implausibile: una connessione di questo tipo non è così fuori dal mondo considerati certi elementi; ecco perché pensare Tony Effe su un beat di Jetsonmade è un curioso ma avvincente esercizio di immaginazione. Nemmeno così faticoso: d’altro canto, il mashup di “Bassotto” firmato dal Fantino per Radio 105 era proprio sulla strumentale di “Vibez“.

Guarda ora: Bassotto

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Popolari

Fedez ha provato a spiegare la sua strategia senza riuscirci

Italia

Nipsey Hussle Nipsey Hussle

Chi era Nipsey Hussle?

Estero

Come funziona un tour europeo?

Italia

Come si ottiene il permesso per un sample?

Italia

Come cambierà la musica con la nuova legge europea?

Lifestyle

Rkomi, ci è piaciuto il disco?

In Evidenza

marracash guerra marracash guerra

La guerra di Marracash

Italia

Fotoromanzo: Capo Plaza

Italia

Connettiti
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter