Connettiti con noi

Italia

I live di Gemitaiz e Madman nei palazzetti sono una vittoria per tutti

Una coppia di artisti che ha saputo ingrandire il proprio bacino d’utenza e imporre una propria identità

Il 13 e il 20 Marzo del prossimo anno sono due date da segnare per tutti gli appassionati del rap italiano: Gemitaiz e MadMan vanno infatti all’assalto dei palazzetti.

I due artisti si esibiranno assieme prima al Palazzo dello Sport di Roma e poi il venerdì successivo al Mediolanum Forum di Milano. Due eventi imperdibili che segnano una vittoria per tutti gli aficionados del rap italiano.

Dai tempi di Honiro e le prime collaborazioni sono quasi passati 10 anni. Un decennio di flow veloci e innovativi, incastri inediti, tecnicismi, rime al veleno e tanto cuore. Nel frattempo, nel mondo del rap tutto è cambiato, la loro sintonia invece no: possono smettere di giocare per un periodo assieme per dedicarsi alla propria carriera solista, ma poi, quando tornano a far fronte comune, le performance sono ancora al top e l’intesa è sempre quella: Veleno 7 docet.

Resistere è come vincere

Gemitaiz e MadMan: due rapper così diversi ma complementari, che hanno unito i propri percorsi ed un pubblico eterogeneo. Il tutto targato Tanta Roba label.

Una coppia di artisti che non solo ha resistito all’arrivo di una nuova generazione di rapper, ma ha saputo ingrandire il proprio bacino d’utenza e imporre una propria identità. Dal primo grande successo con Kepler ai platini dei loro ultimi dischi solisti è ora arrivato il momento per celebrare il proprio trionfo e di farlo assieme. Perché è giusto così.

Ascolta ora “Smokin’ Aces”

Una guerra, la loro, che è stata combattuta fianco a fianco. Dalla battaglia all’inizio per far sentire la propria voce e far segnare il loro nome nella mappa del rap italiano, a quella per resistere alla nuova ondata di novità che ha spazzato via molti nomi, ma non il loro che risuona ancora forte.

Gemelli del flow

Il nome di Gemitaiz e MadMan continua ad essere gridato da una folla di affezionati che pretende ogni anno una loro collaborazione; che si esalta quando vede il duo fare un featuring e quando si esibiscono insieme, allo stesso modo di come, nel calcio di fine anni ’90, ci si esaltava per la coppa d’assalto cilena Salas – Zamorano.

Salas e Zamorano, compagni di nazionale cilena

Quel cerchio di 15 persone di cui parlava MadMan durante una puntata di Basment Cafè ora si è decisamente allargato: esibirsi nei palazzetti sarà come passare dai campetti in terra battuta allo stadio, con ancora le ginocchia sbucciate e segni sul volto di un passato a sgomitare a fare la gavetta in giro per l’Italia.

E’ stato un percorso condiviso di due amici prima che colleghi: fatto di lunghe sessioni di registrazione, di rime provate e riprovate; di fumate e notti passate assieme vedere film B-movie e splatter; di certificazioni impreviste e di concerti sold out.

La loro vittoria è quella del rap italiano: quello degli incastri, degli extrabeat fino all’ultimo filo di fiato, del rap diretto che non ha il bisogno di essere trainato da qualche hit estiva e non ha l’impellenza di appoggiarsi al fenomeno pop del momento.

Marzo sarà l’occasione per un doppio evento speciale, per assistere alla loro fuga per la vittoria. Perché è stata una battaglia combattuta e vinta da entrambi: e il bottino va suddiviso. Ed è giusto così.

Guarda ora l’intervista di Gemitaiz e Madman a Basement Café e acquista ora i biglietti per le date live nei palazzetti di Milano e Roma.

Per rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo Urban continua a seguire il nostro magazine.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Popolari

Fedez ha provato a spiegare la sua strategia senza riuscirci

Italia

Nipsey Hussle Nipsey Hussle

Chi era Nipsey Hussle?

Estero

Come funziona un tour europeo?

Italia

Come si ottiene il permesso per un sample?

Italia

Come cambierà la musica con la nuova legge europea?

Lifestyle

Rkomi, ci è piaciuto il disco?

In Evidenza

I brani più ascoltati dei Club Dogo

Italia

Sfera Balotelli Sfera Balotelli

Sfera ebbasta e Mario Balotelli, avere sempre il mondo contro

Italia

Connettiti
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter